BlaBlaGym

Un weekend spaziale tra Marbella e Palaio Faliro

Foto di Ulrich Faßbender // Grafica di Beatrice Vivaldi
Buon lunedì amici di BlaBlaGym! Come è andato questo weekend pieno zeppo di dirette di ritmica? Tra squadre, individualiste, junior e senior, non ci siamo di certo potuti lamentare!

Si, lo ammetto: questo weekend in certi momenti sembravo una pazza con due dirette in contemporanea, una sul pc e una sulla tv! Quanti di voi come me?

Se cercate i risultati delle varie gare, eccoli qui:

Risultati Aphrodite Cup (torneo per junior, senior e squadre junior a Palaio Faliro)

Risultati Gran Prix Marbella (seconda tappa del GP per individualiste senior)

Risultati Torneo Gao Fei (torneo per squadre senior a Marbella)

Risultati Andalucia Cup (torneo per junior a Marbella)

Comunque oggi è lunedì, un giorno difficile di per sé: quindi, piuttosto che scrivervi un noioso resoconto delle gare, vi appunto qualche frivolezza e curiosità che magari vi siete persi!

Up and down and over and out

Non so voi, ma io sono rimasta deliziata dal nuovo nastro di Sofia Raffaeli: adoro i passi cuciti sulla musica! Peraltro il testo è molto bello e significativo anche applicato in ottica “sportiva”.

I’ve been up and down and over and out
And I know one thing
Each time I find myself
Flat on my face
I pick myself up and get
Back in the race

Frank Sinatra – That’s Life

Sono stato su e giù e oltre e fuori
E so una cosa:
Ogni volta che mi ritrovo
Caduto di faccia
Mi tiro su e
Torno in gara

Frank Sinatra – That’s Life

I fan più attenti hanno notato che il body nuovo indossato da Sofia alla palla è molto simile a quello indossato da Lala Kramarenko, ad eccezione di qualche piccola modifica. Ebbene, l’atelier russo Art Blesk ha confermato sul suo canale Telegram che si tratta dello stesso body, da loro realizzato originariamente per Lala, ma che Sofia ha acquistato!

La Bulgaria lanciata verso lo spazio

Per l’esercizio misto quest’anno la squadra bulgara ha scelto il brano “Apollo” di Thomas Bergsen, che come da titolo richiama la missione spaziale che portò i primi uomini sulla Luna.

La posa iniziale ricorda gli astronauti pronti a partire e il body è decisamente una tuta spaziale: cosa ne pensate?

Devo dire che l’idea del tema mi piace molto ma, come sempre con le squadre, devo rivedere l’esercizio più volte – e magari dal vivo – per dare il mio giudizio definitivo.

Foto Ulrich Fassbender

Polina: dal Sottosopra a… Parigi?

Ci tengo a confessare che, nonostante non sia stata una fan di Polina Berezina sin dall’inizio, la sua tenacia negli ultimi anni mi ha fatto cambiare idea e l’ho iniziata a seguire con più attenzione. Oltretutto ha sempre musica-esercizio-body a tema e abbinati alla perfezione, cosa che mi conquista sempre!

Quest’anno alle clavette ha un remix del brano “Running Up That Hill” dalla serie tv Stranger things, con tanto di body abbinato: che ne pensate?

Mi ha colpito però anche la scelta musicale del cerchio, “Time Will Catch Me First”, abbinata a un body con un orologio e a un inizio che ricorda le lancette: sappiamo che l’obiettivo di Polina è centrare la qualificazione olimpica e in questa scelta musicale io ci vedo un messaggio, cioè che – essendo una ginnasta ormai veterana – il tempo scorre ingrato e questa potrebbe essere la ultima occasione per ottenerla! Sarà proprio così o sono solo mie deliranti ipotesi?

A proposito, nello scorso articolo avevamo citato Atamanov come grande assente e purtroppo ne abbiamo scoperto il motivo: non si è ancora ripresa dall’infortunio dei mondiali! Mi piange il cuore a vedere Daria ancora con il tutore. Le auguro una veloce e completa guarigione!

Se avete visto le varie gare e avete voglia di lasciare un commento potete come sempre farlo qui sotto!

A proposito, se non ve lo foste accorti: sì, finalmente abbiamo un logo!

25
5
5

Condividi questo articolo

La conversazione

Commenta il tema "Un weekend spaziale tra Marbella e Palaio Faliro". Ricordati di trattare tutti con rispetto.

12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sapete se ci sono video delle nostre junior ad Atene e Marbella?

it sure was a very exciting weekend, eyes were mainly on marbella as most of the top gymnasts were there. but aphrodite cup was very interesting. I highlight the gymnast from Brazil, Maria Eduarda. She has a present and a bright future.

Ho seguito il gran Prix di Marbella! A parte lo splendore che è Sofia… vorrei soffermarmi sulle ginnaste spagnole: negli anni passati non mi hanno mai fatto impazzire i loro esercizi ma quest’anno hanno davvero un bel programma! clavette/cerchio di Berezina e la palla di Gorospe mi sono piaciuti un sacco!
Per quanto riguarda le ginnaste meno note… quanto mi è piaciuta la canadese (che non conoscevo) Kallemaa! Elegantissima, bellissima e molto espressiva!

Anche a me è piaciuta Kallemaa, nonostante la coroncina! Sembra una danzatrice classica ❤️

Ciao Beatrice, leggo questo tuo articolo infuso di competenza, passione e entusiasmo. E poi i commenti di utenti, anch’essi competenti, appassionati, entusiasti. A leggere su altri siti dove – per fortuna – si è parlato di questo intenso fine settimana internazionale di gare, questi ingredienti proprio non li trovo. I punteggi, la glorificazione delle medaglie e poco più. Mi viene da dire, una volta di più, grazie di aver riaperto!!!

Concordo su tutto, mi sono emozionata con Berezina! Un plauso particolare al nastro di Sofia, con un cambio di stile bello netto e capacità interpretative sempre al top; in più, hai inserito proprio la gif del momento che mi piace di più dell’esercizio ❤️

Riporto qui quello che avevo appena scritto nell’articolo ‘Marzo Pazzerello…’ mi ritrovo perfettamente su molti temi!
Qualche altra considerazione in libertà sulle gare di ieri (complice weekend passato in casa con influenza, ho guardato qualunque gara ci fosse! :-)).
Su Sofia abbiamo detto tutto: sicuramente gli esercizi nuovi, di una complessità assurda, un pò di fisiologico mancato rodaggio da inizio stagione, degli esercizi stessi ma anche delle tempistiche di gara/trasferta, hanno chiaramente causato qualche errore, ma lei per me si muove ormai ad un altro livello, di interpretazione, di sperimentazione… ginnastica avanguardista! 🙂
Berezina IDOLO! dopo Harry Potter e Star Wars quest’anno clavette su ‘Running up that hill’ da Stranger Things con body a tema stupendo! A me lei piace molto, peccato qualche errorino, anche sciocco, che butta sempre lì.
Bautista sempre più interessante! A parte il nastro ormai iconico, mi piace molto la palla.
Onopriienko sempre più bella e matura, adoro palla e nastro, Michael Jackson (per le clavette) forse ormai lo abbandonerei, ha fatto il suo tempo. Il cerchio ‘militaresco’ non mi fa impazzire ma lei ci sta sopra benissimo.
Horodnycha in perfetto stile Deriugina, doti fisiche pazzesche però con quel pizzico di carattere che mi fa ben sperare per il futuro.
Ho trovato molto migliorata Brezalieva, salti, giri, maneggio… wow! Coinvolgente!
Nikolova ormai una sicurezza, ma la musica del cerchio non mi piace e mi sembra che la ‘schiacci’; bellissima invece la palla arabeggiante. Spero cambi il body del nastro perché è alla soglia dei 18 anni ed è ora di sdoganarsi dai look da bambolina.

“Running up that hill” è della grande Kate Bush

quoto al 100% l’impressione sul nastro di Sofia, a me piace tantissimo e ne dimostra appieno la versatilità come interprete

Ecco i risultati dell’Andalucia Cup: https://infogim.andaluciagymonline.com/acceso.php?id=87

Il misto della Bulgaria mi ha conquistato: avrò anch’io bisogno di rivederlo, ma se non sbaglio a un certo punto creano proprio la partenza di un razzo!! Molto meno convinta dei 5 cerchi, ma forse perché, essendo inizio stagione, è ancora un po’ caotico.
Per quanto riguarda Berezina, apprezzo sempre molto i suoi esercizi a tema, e quest’anno secondo me si è proprio superata: oltre a quelli citati, anche il nastro su Flashdance mi ha conquistata!!
Altra ginnasta il cui programma mi ha molto colpito è Brezalieva: il suo nastro su Bob Sinclair mi ha fatto ballare sulla sedia e in generale l’ho trovata molto energica e coinvolgente su tutti gli attrezzi! Lo scorso anno ha avuto un po’ un crollo nella seconda parte di stagione, spero che quest’anno riesca a mantenersi carica come in questo Grand Prix!
Ultima nota sul nastro di Raffaeli: toccherei il cielo con un dito se, oltre alla parte segnalata nell’articolo, Sofia mimasse anche il verso “I’ve been a puppet, a pauper, a pirate, a poet; a pawn and a king.” A costo di sembrare infantile, sogno una mano sull’occhio a benda di pirata e una mano in testa a corona sull’equilibrio combinato 😜