BlaBlaGym

Cerca
Close this search box.
Mentre le ginnaste di punta riposano e si preparano per la prossima stagione olimpica, altre atlete continuano a lavorare duramente per i tornei e le gare previste in autunno. Scopriamo insieme i prossimi appuntamenti!

Con la fine dei Campionati Mondiali, si è chiusa un’emozionante stagione agonistica internazionale. Mentre le “big” si concedono un po’ di riposo in vista dell’attesissima stagione olimpica in arrivo, il mondo della ritmica continua a vibrare di energia, con numerose ginnaste che si stanno preparando per i tornei e le gare previste nell’autunno in arrivo.

Se state già sentendo la mancanza di gare, non preoccupatevi: ecco una raccolta dei principali eventi da segnare a calendario tra settembre e dicembre!

9-10 settembre: San Marino Cup, Serravalle 🇸🇲

La stagione agonistica entra subito nel vivo con questo torneo internazionale. Foltissima la schiera delle partecipanti italiane, tra le quali segnaliamo tra le senior Sella, Dallafelice, Dragas, Tavano, Capozzucco, Paolini, Sicignano, Badii e Tammaro, e tra le junior Fedele, Rocco, Puosi, oltre a quasi tutte le componenti della squadra junior di quest’anno. Dalla Polonia arriveranno Emilia Heichel e Liliana Lewinska; quest’ultima, ginnasta classe 2008 vincitrice di una doppia medaglia d’oro ai Mondiali Juniores di questa estate, proprio a Serravalle presenterà i suoi nuovi esercizi a cerchio e clavette di cui ha già dato un piccolo assaggio con un video. Insieme a lei, tra le Pre Junior ci sarà la sorellina Laura, classe 2010 e giovanissima promessa della sua nazione. Per maggiori informazioni: ProgrammaPartecipanti e risultati

15-17 settembre: 1st Balkan Championships, Budva 🇲🇪

Questa gara riconosciuta dalla FIG è dedicata esclusivamente alle ginnaste senior dei balcani. Al momento tra le iscritte troviamo Elizaveta Lugovskikh (MNE), Lana Sambol (CRO), Ilina Sokolovska (MKD), Ela Polak (SLO) e Brigita Krasovec (SLO). Per maggiori informazioni: Partecipanti

28 sett – 1 ott: AEON Cup, Tokyo 🇯🇵

Anche quest’anno torna la famosa competizione internazionale per club di Tokyo. Come di consueto, le informazioni a riguardo sono scarse, ma il programma dovrebbe prevedere la competizione tra club composti da 2 ginnaste senior e 1 junior, che gareggiano sia per la classifica a team che per quella individuale.

Per alcune nazioni, il club presentato coincide con le ginnaste della squadra nazionale, mentre in Italia la tradizione stabilisce che sia la squadra vincitrice dello scudetto dell’anno in corso ad avere il diritto di partecipare. Quindi, anche quest’anno, il club italiano in gara sarà la Ginnastica Fabriano. L’anno scorso, proprio il team marchigiano composto da Sofia Raffaeli, Milena Baldassari e Lorjen D’Ambrogio ha trionfato nella competizione per club, collezionando anche l’oro individuale senior e due bronzi senior e junior.

Nel 2022 alla competizione avevano partecipato tra le altre Viktoriia Onoprienko (UKR), Polina Karika (UKR), Fanni Pigniczki (HUN), Evita Griskenas (USA), Lili Mizuno (USA) e tra le junior Taisiia Onofriichuk (UKR), Rin Keys (USA) e Alona Tal Franco (ISR). Speriamo che anche quest’anno la partecipazione sia così numerosa e interessante: torneremo da voi più avanti con altre informazioni!

13-15 ottobre: Aura Cup Croatia, Zagabria 🇭🇷

In questa competizione FIG vedremo alcune ginnaste italiane della ASU Udinese come Dragas, Tavano e Rocco, oltre ad alcune ginnaste già viste sulla scena internazionale come Seker (AUS), Sostakaite (LTU) e Artic (CRO). Per maggiori informazioni: Partecipanti

20 ott- 5 nov: XIX Pan American Games, Santiago 🇨🇱

Parleremo ampiamente dei campionati continentali d’America più avanti: per il momento vi ricordiamo che si tratta di un evento qualificante per i Giochi Olimpici, come vi abbiamo già spiegato qui. Probabilmente sarà una sfida soprattutto tra ginnaste e squadre di Messico, USA e Canada, tutte a caccia degli ultimi pass olimpici, con il Brasile che potrà gareggiare invece a cuor leggero avendo già ottenuto la qualifica sia individuale che di squadra. A questo link trovate il sito ufficiale dell’evento.

Ricordo che informazioni su altre gare e tornei internazionali non presenti nel calendario FIG si possono trovare a questo link.

4-5 novembre: Euskalgym, Bilbao 🇪🇸

Anche se non è una competizione, questo galà internazionale è ormai diventato un appuntamento molto atteso nel calendario della ritmica mondiale. Nelle prossime settimane inizieranno a rendere note le star di questa edizione, ma al momento è già stata confermata la presenza dell’italiana Alice Taglietti. Per maggiori informazioni: Sito ufficialePagina Facebook

Campionati Italiani Gold 🇮🇹

L’autunno italiano sarà veramente interessante perché proprio in questi mesi si concentrano i maggiori eventi individuali dell’anno. Il Campionato Individuale Gold Junior-senior entrerà nel vivo dopo le prove regionali il 21-22 ottobre con le prove di Zona Tecnica e si concluderà con la Finale Nazionale l’11-12 novembre a Foligno. Il programma del Campionato Individuale Gold Allieve, cioè quello dedicato alle nate dal 2011 in poi, prevede la fase di zona tecnica il 4-5 novembre e la Finale Nazionale a Catania dall’1 al 3 dicembre. Il Campionato di Specialità Gold si svolgerà invece il 28-29 ottobre nelle varie zone tecniche e si chiuderà con 3 giorni di finale nazionale, il 17-19 novembre, a Campobasso.

La stagione agonistica italiana gold si concluderà infine con il 2° Campionato Nazionale di Insieme, la cui finale nazionale si svolgerà il 16-17 dicembre ad Ancona con le migliori squadre allieve, giovanili e open.

Sondaggio: le vostre preferenze

Concludo con un breve sondaggio per raccogliere i vostri suggerimenti su quali argomenti desiderate vedere esplorati qui su BlaBlaGym!

SONDAGGIO CHIUSO!

Insomma: nonostante i Mondiali siano ormai un ricordo, l’energia e la dedizione delle ginnaste continueranno anche questo autunno a illuminare le pedane.

Siete pronti ad immergervi nei tornei e nelle competizioni che ci aspettano nei prossimi mesi? Fatecelo sapere nei commenti!

11
1
 
Ex-ginnasta, graphic designer, fondatrice del blog. Orgogliosamente redhead con un sacco di lentiggini.

Condividi

con WhatsApp
con Telegram

Commenti

Tratta tutti con rispetto e cortesia! Questo blog è soggetto a moderazione postuma. Netiquette
Pastorelli
111 Commenti
Più recente
Meno recente Più votato
Inline Feedbacks
View all comments
Mirjam
5 mesi fa
Risposta a  Beatrice Vivaldi

Programma e ordine di gara di oggi: https://www.instagram.com/p/CxPhJu_I09F/
E sempre sul profilo Instagram dell’ASU stanno facendo degli spezzoni di diretta.

ppale02
5 mesi fa

Un po’ fuori tema, i tedeschi parteciperanno alla Aeon Cup con una formazione molto competitiva composta da Varfolomeev, Kolosov e lo junior Lada Pusch. Sappiamo se quest’anno parteciperà Fabriano o qualcun altro?

Noemi
5 mesi fa
Risposta a  ppale02

Dove hai letto della loro partecipazione? Mi sembra strano perché in quei giorni inizia la loro Serie A

beatrice.vivaldi
5 mesi fa
Risposta a  Noemi

Parteciperà Fabriano come scritto nell’articolo, ma non si sanno ancora i nominativi delle ginnaste

Francy
5 mesi fa

Io vorrei anche dire che sui gruppi Telegram l altro giorno Khristina Ghiurova (mamma di Cantaluppi) aveva risposto a un messaggio di Martina Centofanti poco carino su Julieta e, anche se Khristina si è espressa con toni non offensivi (anzi chiamando Martina amore mio), il suo messaggio è magicamente sparito subito, cancellato dagli admin. Insomma, qualcuno puo’ fare accuse e insunuazioni, ma gli accusati non hanno diritto di replica o di risposta. Come si dice: due pesi e due misure……. perche’ il messaggio che deve passare e’ solo una versione dei fatti!

Filosena
5 mesi fa
Risposta a  Francy

Tra l’altro,come giá hai detto,era stata Martina ad inziare insinuando cose non molto belle nei confronti di Julieta

Minimille
5 mesi fa
Risposta a  Filosena

Bella riconoscenza.

Lllaaa
5 mesi fa
Risposta a  Francy

Cosa diceva la Centofanti? Comunque davvero, quando pensi che possa andar male, può sempre andar peggio, riconoscenza zero…

Chiara
5 mesi fa
Risposta a  Francy

Io capisco che non si possa andare tutti d’accordo, ma da li a parlarsi alle spalle boh.

Lllaaa
5 mesi fa
Risposta a  Francy

anzi, rettifico la mia risposta, perchè magari la riconoscenza non c’è e non deve esserci per X motivi che, come sempre nella ritmica, noi non sapremo mai (ahi come invidio il calcio in questo, che tutti san tutto!). che amarezza tutto questo astio e cattiveria in un mondo in cui sembrano volare unicorni, da’ veramente l’idea di un mondo malato, io a mia figlia non so se vorrei farlo fare, o forse le lascerei fare in maniera esclusivamente non agonistica…

Nema
5 mesi fa
Risposta a  Francy

Ti posso chiedere su quale gruppo? Ho iniziato a usare Telegram da poco, vorrei iniziare a frequentare qualche gruppo ben fatto che parli di ritmica.
Grazie

jimbo
5 mesi fa
Risposta a  Francy

Cosa aveva scritto Martina a proposito di Julieta?

Sabà
5 mesi fa

https://www.radiogold.tv/2023/09/10/sofia-raffaeli-amo-lavorare-a-fabriano-e-casa-mia-e-per-sempre-sara-cosi/
Intervista a Sofia, di cui prego di fare attenzione alle ultime parole, in cui si dice che Mancinelli è stata nominata tecnica di Sofia e Milena (non è una fonte ufficiale)

Nina93
5 mesi fa
Risposta a  Sabà

Trovo abbastanza verosimile che alla fine sarà proprio Mancinelli ad allenarle! Far venire un tecnico da fuori, per quanto bravo, potrebbe essere controproducente e minare gli equilibri a Fabriano, considerando che le Olimpiadi sono vicine non ci sarebbe neanche tempo per un adeguato inserimento. Sono sicura che le ragazze se la caveranno e che anche senza Julie troveranno tutto il supporto possibile nella loro società. E ha ragione Sofia ad augurarsi che le critiche finiscano presto per lasciar spazio al supporto ma quanto accaduto è veramente troppo grosso, è normale tutto questo trambusto considerando il fatto che ovviamente ognuno di noi è portato a commentare e a fare le proprie considerazioni – magari anche errate – dato che come al solito la chiarezza su una questione così importante è inesistente.
Detto ciò auguro a Sofia, a Milena e a tutta la società di Fabriano un anno eccezionale! Noi tifiamo per voi! Forza! 🍀

Sabà
5 mesi fa
Risposta a  Nina93

@Nina93 io l’ho interpretato come critiche che toccano lei, in modo più o meno diretto. Questo esula dalla gestione generale della faccenda e delle problematiche su cui (giustamente) si discute, però può essere che abbia travisato io eh

Nina93
5 mesi fa
Risposta a  Sabà

Io invece in maniera più ampia… vedi qua è tutto da interpretare 😅 magari hai ragione tu!

Theleanansidhe_Chiar
5 mesi fa
Risposta a  Nina93

Ho letto l’articolo. Che dolcezza Sofi, spero tanto che possa davvero vivere con serenità la preparazione alle Olimpiadi. Tutto sommato sono anche “felice” che almeno quest’anno non abbia sulle spalle le aspettative riservate alla campionessa del mondo in carica che ha avuto nel corso dello scorso anno sportivo. Forza ragazze!

Sabà
5 mesi fa

Ma la vera domanda è: ci si sta preoccupando seriamente della salute psicologica e mentale di Milena e Sofia? Loro sono la priorità e bisogna anteporre il loro benessere a tutto. Mi auguro che le si supporti nel migliore dei modi in questo momento delicato.
Ps. L’incredibile testa di Darja Varfolomeev non è venuta su dal nulla, perché lei stessa in un’intervista ha dichiarato di aver usufruito di mental coach che l’hanno aiutata molto. L’interesse e il sostegno di una federazione si vedono da queste cose…

Theleanansidhe_Chiar
5 mesi fa
Risposta a  Sabà

Spero tanto di sì. Milena è più grande, ha un bel pelo sullo stomaco… Sofia, chissà. Ma di certo le case si costruiscono a partire dalle fondamenta, e queste due ragazze hanno fondamenta eccezionali. Spero davvero nel meglio per loro.

ppale02
5 mesi fa

A quanto pare anche la DTN bulgara Iliana Raeva ha invitato Julieta a unirsi alla loro squadra, ma sembra che Julie li abbia rifiutati e abbia scelto Israele. Una scelta molto interessante considerando che la Bulgaria è anche la sua patria e parla addirittura bulgaro
https://www.facebook.com/photo/?fbid=774263391372207&set=a.125241896274363

Lll
5 mesi fa
Risposta a  ppale02

Più che rifiutato, credo l’offerta sia arrivata quando con Israele le cose erano praticamente già fatte.ma chissà, l’offerta c’è stata, magari in futuro…(AMEREI vedere stiliana lavorare con juli! Ammetto, è il mio nuovo sogno)

Filosena
5 mesi fa

Gabriele santarelli
https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=pfbid07rrMNtp4uRmWuiXJZ4dfXMnAkywKmZZTAPSvVKGaFaoUBXk8LqY5kwpZDfrJ4NaBl&id=100039810713074

Tokyo 2020.

Milena Baldassarri nel 2019 si preparava alla sua Olimpiade.

La Federazione aveva intenzione di portare al centro federale sia lei che la sua allenatrice: la Cantaluppi.

La Cantaluppi non voleva e per evitare che la Ginnastica Fabriano venisse smembrata per sempre decidemmo, insieme all’allora Presidente della Società Leandro Santini e all’Assessore allo sport Francesco Scaloni, di destinare il campo centrale del Pala Cesari in modo esclusivo alle ragazze della ginnastica. In questo modo la pedana su cui si allenavano poteva rimanere montata e gli orari degli allenamenti potevano essere organizzati in modo ottimale.

Nel 2022 chiedemmo alla Federazione il proprio sostegno per il progetto finanziato con fondi PNRR per realizzare a Fabriano una nuova struttura da destinare alla ginnastica. Tecchi rispose che non era interessato.
L’Assessore scrisse a Malagò che rispose dando sostegno alla nostra contrarietà e condividendo sia l’assurdità del bando che della risposta ricevuta.

Denunciammo pubblicamente questa situazione anche quando Tecchi venne a Fabriano durante la campagna elettorale in un evento a sostegno della candidatura di Sorci.

Nell’estate del 2023, per la prima volta dopo non so quanti anni, Fabriano non è stata la sede dei campi estivi giovanili della Ginnastica, un movimento che portava in città circa 100 mila euro di risorse.

Nessuno ha detto nulla, tutti hanno fatto finta di niente come per tutto le altre cose del resto: mutismo e rassegnazione.

Poi sono iniziati a comparire post pubblicati sulla pagina della Ginnastica Fabriano in cui si diceva che la casa della ginnastica sarebbe rimasta sempre a Fabriano.

Ora non si può parlare di fulmine a ciel sereno.

Le eccellenze vanno tutelate e difese. Bisogna avere la volontà di esporsi e di affrontare anche a muso duro chi ha progetti che ledono la città.

Le fotografie celebrative le portano via il vento e le lacrime di coccodrillo si asciugano presto.

Chiara
5 mesi fa
Risposta a  Filosena

È il sindaco di Fabriano?🙄

Mirjam
5 mesi fa
Risposta a  Chiara

Ex sindaco, attualmente all’opposizione (anche per dare un contesto alle critiche all’attuale amministrazione 😂).

Ci aggiungo le dichiarazioni di Raeva, DTN bulgara, che ha detto che ai Mondiali hanno saputo che Cantaluppi avrebbe lasciato l’Italia e le hanno fatto un’offerta per andare in Bulgaria: https://www.facebook.com/100063656587618/posts/pfbid02njGu9LuXohZ4BQTZXqbgXPwwgG1HKAUUtwPmz6atHJ3o88eaXrYceV3TE7kVFRLPl/?app=fbl

…quindi a quanto pare l’unica che non sapeva che Cantaluppi se ne sarebbe andata dall’Italia (attenzione, non andare in Israele, ma andare VIA dall’Italia) era la nostra Federazione 🙃

Nina93
5 mesi fa
Risposta a  Mirjam

Che circo 🎪

Nina93
5 mesi fa
Risposta a  Nina93

Ma aggiungiamo pure che oggi (ebbene sì, proprio oggi) qualcuno ha avuto anche il coraggio di riesumare un’intervista di qualche giorno fa dove, tra una lagna e l’altra, si celebrava “l’incredibile impresa” (quarto posto e brividi di freddo dopo il primo esercizio) della squadra nazionale e della sua allenatrice a Valencia.
Inutile dirvi che neanche una parola è stata pronunciata sulla vice campionessa del mondo e sulla qualifica di Milena.

Serena
5 mesi fa
Risposta a  Nina93

Esatto, ed appena fai notare il tutto subito ci si inacidisce e si risponde cercando scuse. Fare informazione, per passione oltretutto, è una cosa molto bella ma l’informazione va comunque fatta per bene e va pubblicato tutto, altrimenti ci si schiera da una parte ben precisa e non va bene.

Beatrice
5 mesi fa
Risposta a  Filosena

La ritmica italiana sembra gestita come i feudi medievali. Signore, vassalli, valvassori, valvassini, uniti gli uni agli altri da giuramenti di fedeltà e concessione di benefici. Chi rimane un po’ fuori o non si inginocchia, viene ostacolato e, alla fine, per veder riconosciuto il proprio talento e i propri meriti, se ne va. Occorrerebbe invece potenziare la distribuzione dei poteri e delle eccellenze, avere un sistema forte a diversi livelli e in diversi luoghi, non concentrare tutto in poche mani. Altrimenti, non si può reggere a lungo; non in un Paese piccolo come il nostro, quanto meno.

Lampone
5 mesi fa

Tenterò di essere il più delicata possibile ….pensate cosa ci deve essere sotto e di quale gravità per spingere una persona come July a mollare tutto a pochi mesi dall’ appuntamento sportivo più importante dell’ anno …lasciare Milena così ..una persona che ha cresciuto e tirato su in questo modo fantastico.mi puzza molto e mi dispiace profondamente. La ritmica italiana e’ finita a questo punto ..le altre nazioni crescono vertiginosamente e noi regrediamo e mandiamo via le allenatrici che portano risultati .mentre quelle che non li portano vengono esaltate …e non vado oltre con i commenti .mi dispiace tantissimo per July,Milena e anche per Sofia .e per ultima cosa …mi suona strano questo silenzio social da parte di alcune persone del movimento ( non specifico ulteriormente ) mentre la vecchia guardia augura a July che il suo futuro sia migliore ….guarda caso ……un’ idea me la sono fatta di chi sia la colpa di tutto questo …ma non la posso dire apertamente ..credo che però sia l’idea di tutti .in bocca al lupo July mi dispiace perdere una persona come te !

Serena
5 mesi fa
Risposta a  Lampone

Finché resterà omertà in tutto il movimento la situazione non potrà che peggiorare sempre di più e la ritmica italiana tornerà nel buio totale come ora forse è giusto che sia, perché quando si ostacolano i tecnici in gamba a favore di chi, ormai, ha fatto il suo tempo e manca pure di umiltà, solo un immane disastro ci può attendere. Purtroppo sono anni che si continua a spingere ciò che è usurato e già finito a discapito di giovani junior talentuose ma gestite malissimo…occorrerebbe una rivoluzione.

Nema
5 mesi fa
Risposta a  Serena

Bene, quando andrà tutto a catafascio, non vinceremo più una cippa e Israele & co vinceranno tutto, allora FORSE ci si renderà conto. O forse nemmeno allora, perché ammettere di non essere onnipotente è dura, se per anni hai pensato di esserlo.

Sono ESTERREFATTA. Che colossale mancanza di lungimiranza. COLOSSALE.

Serena
5 mesi fa
Risposta a  Nema

Esattamente, e purtroppo penso che nemmeno a quel punto chi dovrebbe capire capirà, né ammetterà qualsivoglia colpa.

ienaridens
5 mesi fa
Risposta a  Lampone

Non posso che essere d’accordo con te Lampone!! Comunque com’è il detto??? Siediti sulla riva ed aspetta il cadavere del tuo nemico, che prima o poi passerà…!!

Lampone
5 mesi fa
Risposta a  ienaridens

E poi i risultati e non ….parlano chiaro …mi tengo sempre vaga per non creare problemi………enfatizzare sui giornali una situazione che va solo peggiorando non serve a molto per chi come noi ama la ritmica e ha occhi per vedere …..

Chiara
5 mesi fa

Elisa Santoni, che mai si espone, ha fatto una storia di supporto a julie che trovo importante.

Valeria
5 mesi fa
Risposta a  Chiara

Dove? Su Instagram? Cosa dice?

Chiara
5 mesi fa
Risposta a  Valeria

Si su instagram, sostanzialmente le fa in bocca al lupo nella speranza che tutto il mondo riconosca il suo valore. ma mi pare l’unica che ha commentato in qualche modo la vicenda

Mirjam
5 mesi fa
Risposta a  Chiara

Santoni ha scritto: “A te il più grande in bocca al lupo, con la speranza che tutto il mondo possa riconoscere e valorizzare la tua umiltà e competenza. Grande July! Sono con te.”
Qualche giorno fa Cantaluppi si era incontrata proprio con Santoni, Blanchi, Falca, Stefanescu e Savrayuk, e già in quell’occasione quest’ultima le aveva fatto molti complimenti, per aver “scritto e continuare a scrivere la storia della ritmica internazionale”.

LAM
5 mesi fa
Risposta a  Mirjam

Purtroppo l’umiltà, dote che da la forza di fare grandi cose, non è capita da chi si sente ” il più grande di tutti”.
In bocca al lupo July !

Serena
5 mesi fa

l’Italia è quel paese dove il merito non viene quasi mai riconosciuto. Nella maggior parte dei casi si va avanti nella carriera leccando i culi e mettendo in cattiva luce chi fa bene, perché si sa che chi fa bene di solito evidenzia le incompetenze altrui. I culi sulle poltrone, quasi sempre, li hanno coloro che non se lo meritano, che fanno di tutto per restarci a discapito di tutto e, in particolare nel mondo sportivo, soprattutto a discapito della crescita del movimento sportivo tutto. Come al solito interessa soltanto mantenere il culo al caldo ed il portafoglio più pieno possibile tentando di fare credere, invece, che l’interesse sia verso la crescita del movimento. Un modus operandi made in Italy che accade ovunque, in ogni ambiente, sportivo o no, e che farà scappare sempre più eccellenze verso lidi in cui il merito forse viene riconosciuto davvero. La vera tristezza è vedere che ci sono ancora troppe persone con questa mentalità che difendono a spada tratta tutto questo schifo che da anni viaggia sul motto ” o con noi o contro di noi” … intelligente invece sarebbe ascoltare le varie campane e da tutte trarre spunti per migliorare e crescere…ma si sa che questa, in Italia perlomeno, è utopia.

Peonia
5 mesi fa
Risposta a  Serena

D’accordo con Serena, ben inteso. Concetto più che palesato.
Avrei forse usato qualche termine “c..o” in meno o forse cambiato tout court

Serena
5 mesi fa
Risposta a  Peonia

Hai ragione, forse ho scritto troppo di pancia.

jem2023
5 mesi fa

Ad essere onesti, non riesco a immaginare Juli che allena gli individualisti israeliani. Juli è un allenatore molto creativo a cui piace giocare con elementi originali e di basso livello visti negli esercizi di Sofia nel corso degli anni. Nessuno rischia come loro. La scuola israeliana è intelligente e somiglia a quella tedesca con routine abilmente cheografate per vincere. Non penso che sacrificheranno la difficoltà per i momenti originali e wow di Cantaluppi. Forse invece Julieta potrebbe allenare la squadra, andare contro Maccarani e la sua squadra sarebbe molto interessante. Mentre per gli esercizi di Sofia e Milena del prossimo anno, finché resterà la cheorgrafa fabrianese Bilyana Dyakova, non credo che ci sarà un grande cambiamento di stile. Spero che tutto si risolva presto in modo che tutti possano concentrarsi e raggiungere i propri obiettivi. Auguro a tutti loro buona fortuna per il futuro!

Nina93
5 mesi fa
Risposta a  jem2023

Ahhh sarebbe una goduria vederla allenare la squadra israeliana (e vincere).
Sulla carta squadra israeliana + Julie è una combo micidiale.
A questo punto spero sia così!

Filosena
5 mesi fa
Risposta a  Nina93

Se July allenasse la squadra tiferei Più loro rispetto alle nostre XD

Peonia
5 mesi fa
Risposta a  jem2023

Chi ha scritto o dà per certo che Julieta vada in Israele e che vada ad allenare le individualiste? O la squadra…
Da altre fonti è probabile che non vada in Israele bensì altrove.
Ma il movimento ritmica, in generale e soprattutto in Italia, è pervaso da tanti Bla Bla Bla (a livelli alti intendo).
Che vada dove ha deciso di andare, per me resta una Numero 1. L’augurio alle nostre due preziosissime ginnaste, che possano approcciarsi ai futuri allenamenti in preparazione alle Olimpiadi con serenità. Parlare di serietà nel lavoro è scontato. Sofia uno dei talenti puri più brillanti al mondo, l’ha ampiamente dimostrato, Milena sempre sotto a lavorare sodo e a conquistarsi il suo posto con tenacia e dedizione. Brava, difficile sentire una chiacchiera su di lei

Francy
5 mesi fa
Risposta a  Peonia

In realtà non sono voci, è uscito un articolo su una rivista israeliana che conferma la prova di July in Israele:
https://www.one.co.il/Mobile/Article/23-24/7,31,0,65679/444857.html

Gymnasia85
5 mesi fa

dopo la notizia di julie mi viene da fare una riflessione, ovviamente mia personale . Se viviamo in un mondo in cui va per la maggiore il pensiero che sia normale, abbassando la guardia, incontrare il “lupo” e non fermare il lupo, se a chi subisce situazioni importanti si risponde, “scelta tua, nessuno ti obbliga a restare”, se nulla si fa e si è fatto per migliorare tante gestioni , situazioni, delle quali forse si é parlato solo della punta dell’iceberg ma tutte collegate, io dico che forse sono tanti , troppi i lupi e tutti pronti a fagocitarti. Questi tirano tutti i fili e lo fanno furbamente, passando sulla vita delle persone. I capobranco sono pochi/e ma hanno un potere enorme, conoscono 1000 modi per distruggere e altrettante per illuminare con le proprie scelte , chi e come vogliono, decidendo dove come e quando. Credo che sia naturale poi fuggire via se non ne fai parte e fai di tutto per non essere diversa. tempo fa quancuno disse ” nessuno vi punta la pistola…queste sono le regole, cosi funziona” e anche in questo caso il messaggio sembra essere …”ha scelto lei infondo di andare e lascia le sue atlete a un passo dall’anno olimpico, quasi a fargliene una colpa” almeno, questo è il messaggio che mi arriva. Io penso che nessuno vada via da dove si sente bene, da dove vieni valorizzata, da dove ti fanno sentire importante, dove esiste umanità, empatia, coerenza e correttezza…in ogni ambiente di lavoro o in un rapporto personale, è cosi ..eppure in questo caso neanche successi, dimostrazioni , evidenze hanno fatto la differenza!! Diverso sarebbe stato se la scelta fosse avvenuta dopo Parigi. Non si può lasciare fuggire un talento così. Non si può.
Ovviamente sempre una mia riflessione, un mio pensiero, magari distante dalla realtà che ad oggi non ci è dato di conoscere e forse non sapremo mai…questa è la mia chiave di lettura.

Chiara
5 mesi fa
Risposta a  Gymnasia85

Se è come dici tu, ed è purtroppo uno scenario credibile, la cosa ha un nome ed è mobbing.

Filosena
5 mesi fa
Risposta a  Chiara

Stiamo parlando della stessa federazione chevhq ammesso che sapeva di uno schiaffo dato a Taglietti, e invece di aiutare un’atleta promettente l’ha abbandonata pur di non mettere in diacussione lo status

Di che parliamo

July con i suoi successi dava fastidio

Nina93
5 mesi fa
Risposta a  Filosena

Qualsiasi Federazione un’atleta del calibro di Alice Taglietti (che attualmente non esiste nel panorama internazionale) l’avrebbe portata sul palmo di una mano… aggiungiamoci i giganteschi flop con ginnaste come Alexandra, Talisa Torretti… ed evito di citare tutte quelle coinvolte nel “merdone”… fosse uno sport “in vista” sarebbe già stata fatta pulizia.

Minimille
5 mesi fa
Risposta a  Nina93

A proposito di Alice Taglietti ha ottenuto un ottimo risultato nel torneo di oggi a Borgo a Mozzano.

ppale02
5 mesi fa

Sfortunatamente per noi, ma fortunatamente per la squadra, Julieta si unirà. Con le Olimpiadi a 11 mesi di distanza e il fatto che lei lasci le sue due ginnaste (una con alte probabilità di medagliare) mi sembra davvero strano. Onestamente non posso credere che il litigio con Sofia abbia portato a questa grande decisione di lasciare il suo club e l’Italia. Sì, sostenevano, ma logicamente poteva ancora allenare Milena e le altre sue ginnaste. Quindi ecco la mia teoria, ho la sensazione che Sofia abbia sentito la notizia del trasferimento di Julieta in Israele e si sia arrabbiata e abbiano litigato. La federazione sapeva cosa stava succedendo e voleva testare Sofia se fosse in grado di gestire una grande competizione senza Julieta e con un nuovo allenatore. Dato che Sofia si è comportata bene, hanno deciso di rilasciare Julieta per fare altre cose a bordo.

FMon
5 mesi fa
Risposta a  ppale02

Io non sono abbastanza informata dei fatti, ma dubito che un litigio con Sofia (che non mi sembra una con la feralitá di Dina Averina per capirci) abbia portato alla decisione di Julieta di allontanarsi. Piano piano emergeranno i dettagli…
La mia ipotesi da fantaritmica è che le avessero proposto la direzione tecnica della nazionale in momenti non sospetti, poi il polverone è sceso, c’è stata una discussione e da lì ha accettato proposte che magari veleggiavano da tempo.

La riflessione da fare ora, più importante, è: chi ci sarà sul podio delle Olimpiadi? Senza fare la classifica esatta Darja e Daria (con il nuovo aiuto di J) ci saranno, resta un posto per 3 ginnaste: Sofia, Stiliana, Boryana…

Se fossimo un paese serio saremmo noi ora a pescare dall’estero un tecnico con gli attributi

ppale02
5 mesi fa
Risposta a  FMon

Penso che Claudia Mancinelli possa essere una buona sostituta, ho visto un bel legame tra lei e Sofia che sicuramente potrebbe essere sviluppato maggiormente. Per quanto riguarda Milena, non l’abbiamo mai vista allenata da Mancinelli quindi anche qui ci sono alcune incertezze. Potrebbe essere difficile trovare un buon allenatore a bordo in questo momento con tutto il dramma che sta accadendo nella nostra federazione, ma aspetteremo e vedremo.

Lulu91
5 mesi fa
Risposta a  ppale02

Il problema è la tempistica: a 11 mesi dalle Olimpiadi cosa potrebbe mai fare un qualsiasi nuovo tecnico (o anche uno già presente, ma con poca esperienza)?
Poco e niente. 11 mesi servono solo per trovare un po’ di sintonia…e poi si comincia a lavorare.
Addio medaglia!

Audrey
5 mesi fa

Ho pensato molto se scrivere ancora, ma volevo condividere con voi la discussione avuta con il mio compagno stamattina, mentre gli raccontavo desolata la questione Julieta.
Anche se a lui non lo ammetterò mai, mi ha aiutato a farmene una ragione, a vedere la cosa sotto un’ottica positiva e a mandare a Julie un enorme in bocca al lupo per il futuro, che sarà radioso in qualsiasi avventura!

Buona giornata a tutte voi e mi dispiace ancora per l’equivoco dell’ultimo messaggio!
**

Antefatto: -pippone infinito su quanto è pessima la federazione, su quanto sia stata ignorata Julie, di Milena senza allenatrice in pre-olimpiade e via dicendo.-

“… Ma questa Julieta è la mamma di Milena?” (In questa casa si tifa Baldassarri, durissimo, sempre e comunque. Milena è l’unico nome che conosce).
“No, la sua allenatrice.”
“Ahhh… Ma scusa, perché dici che è impossibile la lasci appena prima delle olimpiadi?”
“Perche non lo farebbe mai! Non è da lei!”
“E perché no? Non può semplicemente aver ricevuto la proposta della vita, ossia di fare il lavoro che le piace corredata da una paccata di soldi di stipendio?”
“Ma è l’anno olimpico!”
“Si ok. Ma anche Israele ha l’anno olimpico, a Israele l’allenatrice serve adesso… le avranno detto che se non fosse andata adesso mica glieli davano i big money oppure che avrebbero trovato qualcun’altro!”
“Ma Julie…”
“Non è S.Francesco e nemmeno la mamma di Milena. Brava e materna finché vuoi, ma suppongo voglia avere una vita stimolante o banalmente non le faccia schifo un reddito più alto. E comunque anche l’avessero promossa alla squadra in Italia Milena la lasciava comunque.”

“…”

Ilaria
5 mesi fa
Risposta a  Audrey

Io penso che, più per una questione economica, lei non stesse bene per vari motivi (purtroppo capita in tutti i lavori di avere intorno una situazione pesante). Non sappiamo tutti i retroscena. Però, sì, mi dispiace che dopo tanti anni che allena Milena e Sofia (le ha praticamente cresciute), le lasci a poco meno di un anno dalle Olimpiadi con un peso emotivo abbastanza importante.

marika
5 mesi fa
Risposta a  Audrey

Magari ci ha azzeccato 😉

Chiara
5 mesi fa

Sono sconvolta, in questo monento provo un totale disamore verso questo mondo. Mi trasmette valori negativi, l’esatto opposto di quello che dovrebbe essere lo sport

Mr Magoo
5 mesi fa

“E mò che facciamo?”
“Ah boh, io sto giro non c’entro!”
“Ebbravo, però l’idea geniale è stata tua e di quell’altro…”
“E più di così che dovevamo fare? La maglietta dell’Italia gliel’abbiamo data, abbracciati erano abbracciati, sorridere sorridevano…”
“Un successone, bravi, bravi! E’ un giorno che ci perculano sul blog! Ma questa non aveva chiuso???”
“Sembrava…”
“E vabbè che sarà mai per quattro mamme isteriche che scrivono… sta a vedere che ci dobbiamo preoccupare??”
” E ‘nsomma…”
“‘Nsomma che?”
” 15.000 e passa.”
“15.000 e passa che?”
“I giorni del mondiale, le letture e quasi 700 commenti degli utenti!”
“Se vabbè..”
“Giuro! E subito dopo 7.000 letture sui commenti post mondiale”
“Ma che, ha rimesso i video?”
“No.”
“E che ce fanno su sto blog allora?”
“E niente parlano, si scambiano opinioni, commentano, criticano, pensano…”
“Pensano? Robe da matti… ma questa è PIRATERIA!”
“Come pirateria? Ma che stai a dì?”
“Eccerto! Ma noi non siamo quelli che organizzano e controllano la ginnastica ritmica in Italia?”
“Eh, quindi?”
” E quindi pure sui pensieri di ritmica c’abbiamo l’esclusiva!!! Se diciamo che quella gara è stato un trionfo è un trionfo punto ebbasta. Se scriviamo che ‘na cosa è andata così è andata così ebbasta! E tu che me guardi, in un palazzetto o in tv, muto che se parli e dici ‘na cosa diversa commenti una cosa mia, sei un pirata!!”
“Sì, lallero…”
“Vabbè intanto io almeno ce provo, tu che fai?”
“Te l’ho detto, ‘sto giro v’arrangiate voi!”
“M’hai stufato. Ho capito, faccio io. Prendi la penna va…”
“Ma che stai prendendo?”
“E’ quello del 22 ottobre dello scorso anno, quello della pirateria. ‘Na sforbiciata de qua, n’aggiunta de là e viene fuori un bigiù…”
“Convinto tu”
“Scrivi. In merito alle polemiche circolate nelle ultime ore sul blog Blablagym, di fatto riconducibile alla nota figura di Beatrice Vivaldi, attualmente esclusa dall’accredito media delle manifestazioni della Federazione Internazionale stessa… visto come suona bene?”
“Sarà…”

Filosena
5 mesi fa
Risposta a  Mr Magoo

Solo applausi

FMon
5 mesi fa
Risposta a  Mr Magoo

Mi sono persa qualcosa? C’è un’ulteriore dichiarazione della federazione?

Serena
5 mesi fa
Risposta a  Mr Magoo

È così tristemente vero…potrebbe tranquillamente essere una chiacchierata tra capi in questi giorni. Questo mondo con questi capi non mi piace più da troppo tempo.

Paleoginnasta
5 mesi fa

Non vorrei essere nei panni Sofia e Milena se si dovessero veramente trovare a gareggiare in campo internazionale contro una ginnasta allenata da Julieta…

Nema
5 mesi fa

Ma miseria santissima, come si fa a lasciar andare un’allenatrice così brava?! Quello che dovresti fare è darle tutte le condizioni necessarie per lavorare bene, non “ok, accetto le tue dimissioni ciao ciao”.

Ma un po’ di lungimiranza per gli anni a venire?
È più importante la crescita della ritmica nel suo complesso o la crescita del potere di qualcuno?

Quando poi Israele vincerà tutto e più di tutto, allora voglio vedere.
Che autogol clamoroso. CLAMOROSO.

Filosena
5 mesi fa
Risposta a  Nema

In Italia la gerarchia che non DEVE Essere mossa è la Cosa Più importante

Nina93
5 mesi fa
Risposta a  Filosena

Non gliene frega niente a nessuno lí in mezzo di far crescere la ritmica italiana e ormai è evidente da un po’. Questa è solo la ciliegina sulla torta.
Mi dispiace ma il mio tifo per la nostra nazionale è ai minimi termini, continuerò certamente a supportare Milena e Sofia perché mi piacciono molto e si meritano tanto successo.
Il mio tifo per la squadra e per tutto il “magico contorno” – che si era già fortemente ridimensionato – ad oggi è pari a zero.

Nema
5 mesi fa
Risposta a  Nina93

Che infinita tristezza. Che infinitissima tristezza. Quando la gerarchia (che diciamolo, non ha più vent’anni) andrà in pensione che farà, si porterà tutta la ritmica italiana nella tomba?

Nema
5 mesi fa

Qualcuno parlava di gruppi telegram su cui si sta parlando della cosa. È un social che uso poco, sapreste consigliarmi qualche chat dove potrei trovare discussioni interessanti in merito?
Grazie

Filosena
5 mesi fa
Risposta a  Nema

Ginnastica ritmica.eu
Fantaritmica
rgpirates(ma è in inglese)

Nema
5 mesi fa
Risposta a  Filosena

Grazie mille. Ho trovato fantaritmica e rgpirates, ma non ritmica.eu. Sei sicura che sia il nome corretto?

Filosena
5 mesi fa
Risposta a  Nema

Ginnastica-Ritmica .eu
Pardon

Geno
5 mesi fa
Risposta a  Nema

Anche Passione Ginnastica chat

Margherita B
5 mesi fa

Ma in tutto questo, qualcuno sa come sta Kristina Guiurova?

Minimille
5 mesi fa

Ho come l’impressione che tutto sia iniziato da quando le hanno tolto la squadretta…

Margherita B
5 mesi fa
Risposta a  Minimille

E che la finale del circuito World Cup sia stata spostata a Milano (a detta di Marta Pagnini, anche per gli anni a venire) non è di certo un caso.

Nema
5 mesi fa
Risposta a  Margherita B

Intendi per togliere “potere” a Fabriano?

Sabà
5 mesi fa

https://m.one.co.il/Mobile/Article/23-24/7,31,0,65679/444857.html?ref=hp
Pare che si vogliano affidare a Juli la squadra o addirittura la stessa Daria. Due ruoli bellissimi, ma so che mi piangerà un po’ il cuore durante le gare internazionali del prossimo anno😭

Margherita B
5 mesi fa
Risposta a  Sabà

Ma come 🤯

Filosena
5 mesi fa

E ricordo SEMPRE alla federazione: l’allenatrice Più Forte che avevamo, nonostante non piaccia ammetterlo, l’abbiamo persa

È inutile fare finta che non sia così, NESSUNA altra è stata capace do raccogliere i successi di Julieta

Filosena
5 mesi fa

Rignraziamo sempre la federazione per le sue orrende capacitá comunicative e per le sue incredibili doti di tenersi stretti i talenti Italiani (se non di è capito è cinico sarcasmo)

Mr Magoo
5 mesi fa

Carissima Bea, a me viene da dire, parafrasando il titolo di questo tuo articolo, “L’autunno della ritmica”, altro che “autunno di ritmica”!
La querelle su Julieta e Sofia e questa brusca e improvvisa soluzione di questa storia di fine estate mi conferma l’incredibile eppure sempre rinnovata inclinazione della nostra FGI.
In occasione di ogni, costante, attesa, nuova puntata tragicomica delle vicende federali, immaginavo metaforicamente il nostro Presidente/D.T./Responsabile della Comunicazione, di Tafazzi vestito, prendersi a bottigliate i gioielli.
Ma oggi, come in un’epifania, quell’immagine si è evoluta, potenza dell’upgrade comunicativo.
Il Cav. Tecchi ha assunto una posa quasi estatica. Messo di traverso – come appare nella foto del comunicato FGI di oggi – gli mancano solo le frecce che ne trafiggono il costato per somigliare in tutto e per tutto a San Sebastiano.
Indossa – a mia memoria per la prima volta – una t-shirt della nazionale, perchè, come si cambia il cappello per cambiare ruolo, così (nelle intenzioni del comunicatore federale) è evidente che parli come D.T. ad interim ma poi, nel corsivato, rieccolo assumere i panni del Presidente Federale. Per così rilasciare al Direttore della Redazione FGI, ossia a sè stesso, preziose dichiarazioni che intendono spiegare la conclusione della vicenda.
E ad osservare questo vorticoso, velocissimo, cambio d’abito, a leggere il titolo “Cantaluppi lascia l’Italia.” dopo un attimo di smarrimento, mi viene da fare solo una domanda.
Ma che davvero davvero?
Cioè, passi che noi appassionati siamo sudditi e zitti e muti sotto e ci dovete pure ringraziare che vi facciamo entrare in palestra, ma davvero davvero, TUTTO QUI?
Quindi Julieta si è dimessa, va bene.
E che c’entra allora la presenza di Maila Morosin di Fabriano? Accompagnava soltanto Julieta o la “definitiva chiarezza” andava fatta pure con la società campione d’Italia che nelle comunicazioni social post qualificazione olimpica di Milena, esaltando l’impresa di Julieta, si toglieva qualche sassolino e minacciava strali a un destinatario “sabotatore e usurpatore” che certo non poteva essere la stessa Julieta?
Perchè la necessità di ribadire che Sofia e Milena resteranno a Fabriano? C’era il rischio che andassero “altrove” (geniale questo avverbio utilizzato per la futura destinazione segretissima di Julieta!)???
Insomma e come al solito, quando si tratta di comunicazione FGI, puntualmente la toppa è peggio del buco.

Trilly76
5 mesi fa

Che botta la notizia che Julietta lascia l’Italia e Fabriano…..mi rattrista parecchio questa cosa

Giada
5 mesi fa

Ma secondo voi la storia instagram di maurelli e compagne secondo voi è riferito alla questione di juli?

Lll
5 mesi fa
Risposta a  Giada

Ammetto che ci ho pensato anche io….

Beatrice
5 mesi fa
Risposta a  Lll

Anche a me sembra un’allusione, che tristezza…da che pulpito viene la predica (e non mi riferisco alle ginnaste).

Pollyp26
5 mesi fa
Risposta a  Beatrice

Cosa dicono le storie?

Ilaria
5 mesi fa
Risposta a  Giada

Credo sia un riferimento al procedimento giudiziario in corso. Qualche giorno fa Alessia Maurelli ha messo un box con le domande e ha detto che a breve dovrebbe essere presa una decisione in merito e lei “non vuole neanche pensarci”.

Monica
5 mesi fa

Che perdita x la ritmica italiana la partenza di Julie
😪

Giada
5 mesi fa
Risposta a  Monica

Davvero grandissima perdita

Nina93
5 mesi fa
Risposta a  Monica

La più forte allenatrice che abbiamo in Italia se ne va nell’anno olimpico con entrambe le sue ragazze qualificate per le Olimpiadi e una papabile medaglia olimpica… tutto nella norma insomma… non aggiungo altro.
In bocca al lupo Julie, per me una perdita immensa. Spero sia solo un “arrivederci” a tempi migliori!

Theleanansidhe_Chiar
5 mesi fa
Risposta a  Nina93

Io sono allibita, anche per quello che sto leggendo sui vari gruppi Telegram and company. Mi taccio che è meglio, veramente, ma questo sistema è malato fino all’osso

Jelly Bean
5 mesi fa

Concordo!!!

Theleanansidhe_Chiar
5 mesi fa
Risposta a  Jelly Bean

E se le storie delle titolari della squadra si riferiscono a questo… beh, mi metto proprio le mani nei capelli e ribadisco: visto da fuori, se prima questo sembrava un mondo strano, ora posso proprio affermare che è un mondo malato e completamente slegato dalla realtà. Davvero, mi passa la voglia di seguire questo sport che di sportivo non ha più niente

Monica
5 mesi fa

Ecco una delle tante situazioni in cui non avere la piu parte dei social mi risparmia tante delusioni dalle persone (a parte che di che lana va vestita la squadra si era giá intuito)

Paleoginnasta
5 mesi fa
Risposta a  Monica

A 11 mesi dalle Olimpiadi… senza stare a disquisire sulle ragioni, sicuramente validissime, che hanno portato Julieta a decidere di non partecipare alla preparazione di due sue ‘creature’ per l’appuntamento più importante, questo è indubbiamente un terremoto che non può non far pensare ad un enorme autogol per la ritmica italiana!
Certo, dobbiamo essere positivi e provare a pensare che dal cambiamento nascono spesso nuovi stimoli e nuovi successi, ma la preoccupazione è tanta…

Beatrice
5 mesi fa
Risposta a  Monica

Acqua da tutte le parti, questa Federazione…è una perdita immensa, per il movimento intero. Un grosso augurio a Julieta: mi auguro che il tuo talento sia riconosciuto a pieno, con tutte le gratificazioni del caso.

Poppy
5 mesi fa
Risposta a  Beatrice

Senza davvero voler fare alcuna polemica, per quale motivo può essere stata presa una decisione così drastica a così poco dalle Olimpiadi? Io non riesco a capacitarmene, non trovò una valida motivazione per lasciare le ragazze in previsione di un appuntamento così importante…

Giada
5 mesi fa
Risposta a  Poppy

io credo, e sottolineo che è una mia opinione personale, che per lasciare tutto così dovesse davvero stare male lei… magari c’era qualcosa all’interno della federazione che proprio non la faceva stare serena al punto che è scoppiata

magari è un super film da Oscar che mi sto facendo io

Sabà
5 mesi fa
Risposta a  Giada

Ciò che mi addolora di più è la poca (nulla) chiarezza di questa decisione, più ancora della decisione stessa. Dall’alto non arriva nessuna delucidazione, come se fosse assolutamente normale che un’ECCELLENZA (non parliamo di Pierpaolo il pizzaiolo, con tutto il rispetto) si svegliasse la mattina e decidesse di cambiare PAESE. Perché sì, leggendo il comunicato della Federginnastica, sembra proprio così, un raptus di follia di Julieta.
Come al solito, tantissime domande e nessuna risposta.
E se le aspettiamo… Campa cavallo!
Un percorso sportivo ‘regolare’ in Italia non ci piace proprio. Però amiamo distinguerci per le comunicazioni scandalistiche e ci piace essere lo zimbello delle altre federazioni internazionali (ci vedo già sui meme). C’è veramente poco di cui essere orgogliosi.

Sabà
5 mesi fa
Risposta a  Sabà

Ps. Alla faccia del “ci impegneremo per aiutare a riallacciare i rapporti”!

Peonia
5 mesi fa

Una bella e buona ripresa a tutte le ginnaste d’Italia!
A parte gli abbandoni dati dall’età, dal “troppo” impegno a livello personale o dai nuovi percorsi scolastici, noto ancora la presenza di tanti nomi tra le Junior ma anche tra le Senior, il che significa che è dura abbandonare la pedana che sin da bambine hanno calcato o che comunque il legame e la passione che le infervora per questo sport sono ancora vivi. Questo è – forse – uno dei lati più belli della ritmica. A parte tutte le chiacchiere, o meno, che hanno animato il dietro le quinte degli eventi top di questi ultimi mesi (mondiali, ecc). Ma questa è un’altra storia.
Ho partecipato dagli spalti sia al torneo di Terranuova che a quello di Desio, al solito il livello è alto e la concorrenza sempre più agguerrita, in termini positivi.
Tutte le ginnaste Gold dovranno sfoderare la propria grinta in un percorso di gare che le vedrà impegnate per mesi e guadagnarsi un posticino non è affatto facile. Non essendo ammesse “d’ufficio”, non hanno dalla loro, forse, quel briciolo di relax (anche se non è il termine più appropriato per una ginnasta, relax) in più per dire di essere presenti agli appuntamenti più importanti.
Ecco il mio plauso va a tutte loro, che ci credono ancora, dopo anni. Forza ragazze. Abbiamo davvero uno stuolo di super ginnaste, da nord a sud, che non saranno mai inserite nei tornei internazionali più prestigiosi, ma che sono lì, ancora! Sarebbe bello un po’ più di visibilità per loro.
*Per le “ammesse d’ufficio” alla fase nazionale, significa che già di per sé si parla del più alto livello di ginnaste e che anche per loro vale il discorso di essere agguerritissime in quella fase.
Però già le conosciamo tutte direi e, aggiungo, tifiamo! Io in primis. Dalla prima all’ultima, ragazze fantastiche. Testa, cuore, impegno, professionalità, dedizione… Un mix mica da ridere.
Ho voluto soffermarmi sul bello. Che c’è ancora.

LoveGR
5 mesi fa
Risposta a  Peonia

Perchè non verranno mai mandate ai tornei internazionali?

Peonia
5 mesi fa
Risposta a  LoveGR

(LoveGR) parlo di tornei internazionali riconosciuti a cui ti ci manda la federazione, poiché ginnaste dei gruppi nazionali. Non i tornei – pur di alto o altissimo livello – ai quali decidono le società di appartenenza di iscrivere le proprie ginnaste. Ovviamente a spese delle famiglie

Beatrice
5 mesi fa

Commento facile facile: non vedo l’ora di vedere Taglietti